I consigli di Aram — Ginkgo

Contrasta la fragilità capillare con l’aiuto della natura

Pubblicato da Fernanda Smaniotto il

Il sistema linfatico è una complessa rete di nodi, vasi e ghiandole che lavorano insieme per portare via i rifiuti cellulari dalla circolazione sanguigna. La cellulite è sintomo di un sistema linfatico poco attivo che provoca nell’addome e negli arti inferiori, depositi di grasso, cellulite e edemi doloranti.  Codice 12 grazie al rusco, l’amamelide, centella, vite rossa e ginkgo, contrasta la fragilità capillare, aiutando a migliorare la circolazione. Gli alleati di una buona circolazione Per ripulire il sistema linfatico, bisogna: evitare alimenti ricchi di conservanti, sapori e colori artificiali; i cibi che sono difficili da digerire, a base di grassi,...

Leggi di più →


Dieta termogenica: tenersi in forma mangiando

Pubblicato da Mara Micolucci il

Bruciare calorie nel momento stesso in cui mangiamo è un sogno che potrebbe diventare realtà, seguendo i principi della dieta termogenica indotta (TID). Questo nuovo metodo si basa sulla convinzione che si possa perdere peso, o quanto meno non ingrassare, mangiando i cosiddetti alimenti “termogenici”, cioè cibi che per essere assimilati dal nostro organismo richiedono un grande dispendio di energia. Come funziona la TID In realtà, siamo sottoposti a due tipi di termogenesi: una che si può definire “obbligatoria” che avviene ogni volta che mangiamo e il nostro organismo spende energia per scindere gli alimenti e trasformarli in nutrienti. Poi...

Leggi di più →


Ginkgo, un aiuto contro i radicali liberi

Pubblicato da Fernanda Smaniotto il

Il ginkgo biloba è l’unica specie ancora in vita della famiglia delle Ginkgoacee, un fossile vivente le cui origini risalgono a 250 milioni di anni fa, e appartiene alle Gimnosperme cioè, una specie i cui semi non sono protetti dall'ovario, ma da un involucro carnoso. Originario della Cina, il ginkgo è un arbusto forte che può raggiungere un’altezza di 30-40 metri ed è così resistente che ben sei esemplari, tuttora esistenti, sono sopravvissuti alle radiazioni dalla bomba atomica caduta su Hiroshima. È una varietà eliofila che predilige una posizione soleggiata e un clima fresco, ma è stato dimostrato che resiste...

Leggi di più →